Titolo del Progetto: Progetto CLEA "Casetta in Legno per le Emergenze Abitative - Indagine sulle possibilitÓ di approvvigionamento e trasformazione di legname per la realizzazione di casette in legno per emergenze abitative”

Data di inizio 1 Giugno 2001
Data di conclusione (reale) 31 Marzo 2002
Referente ARSIA Antonio Leti

Titolare del progetto per la parte riguardante l’indagine sulle possibilitÓ di approvvigionamento e trasformazione di legname per il progetto “Casetta in Legno per le Emergenze Abitative” : ARSIA. Partenariato coinvolto: Il progetto CLEA Ŕ realizzato da Cispel Toscana, da ARSIA e dalla Regione Toscana Area di Protezione Civile con la collaborazione scientifica ed esecutiva del Centro Nazionale Ricerche - Istituto per la Ricerca sul Legno (I.R.L.) di Firenze

Partenariato: ARSIA, Regione Toscana - Protezione civile, IRL Istituto per la Ricerca sul Legno del CNR

Obiettivi L’indagine si propone di individuare specie legnose sufficientemente diffuse sul territorio regionale per la costruzione di CLEA. Il progetto CLEA che si Ŕ sviluppato nel corso del 2000 ha portato alla realizzazione di prototipi che con opportuni accorgimenti possono subire delle modifiche costruttive a secondo del grado di preferenza che pu˛ manifestare l’ente utilizzatore.Partendo da questo dato e dalla esigenza di approfondire i temi delle azioni di studio, si prospetta di realizzare l’ipotesi di lavoro che riguarda una indagine mirata alla verifica delle possibilitÓ di approvvigionamento di legnami toscani per la costruzione di tali manufatti.

Abstract Il progetto si Ŕ articolato nelle seguenti fasi:

- Verifica della possibilitÓ di approvvigionamento e trasformazione di legname toscano per la realizzazione di CLEA

- Valutazione dell’utilizzazione della Segheria Regionale di Soci (Bibbiena) nel’ambito del progetto CLEA. In particolare l’indagine, da realizzarsi in 12 mesi, dovrÓ approfondire i seguenti temi:

1)    individuazione delle specie legnose potenzialmente utilizzabili;

2)    individuazione dei soprassuoli presenti e potenzialmente utilizzabili per la produzione di legname;

3)    caratterizzazione selvicolturale di detti soprassuoli;4)    individuazione dei vincoli legislativi e strutturali che condizionano lo sfruttamento;

5)    valutazione economica delle possibilitÓ di utilizzazione dei soprassuoli individuati;

6)    classificazione e mappatura dei soprassuoli in tipologie omogenee;

7)    individuazione delle aziende toscane in grado di effettuare le lavorazioni necessarie per produrre semilavorati idonei per la realizzazione di CLEA. Inoltre, in considerazione del protocollo d’intesa in corso di stipula tra ARSIA, Regione Toscana e ComunitÓ Montana del Casentino, per la valorizzazione della Segheria Regionale di Soci (Bibbiena), gestita dalla C.M. medesima, deve essere sviluppato un ulteriore punto che valuti possibili implementazioni delle linee di lavorazione delle segherie per produrre semilavorati idonei, con particolare riferimento a quella regionale di Soci.

Rilevanza per il settore forestale La sperimentazione di modelli abitativi in legno costituisce una fase di promozione e valorizzazione dell'impiego del legname. Al termine dell’indagine verranno proposti, in base alle specie legnose reperibili sul territorio e con spiccato valore ambientale, ulteriori modelli costruttivi di CLEA;

Costo dell’attuale progetto: 20.658,00 Euro.

 

 

Ambiente agro-forestale

Foreste e Ambiente agro-forestale